Congedo obbligatorio e facoltativo per il padre, le modalità per il conguaglio delle indennità

Le modalità operative per la compilazione del flusso UniEmens nel caso di anticipazione, da parte del datore di lavoro, dell’indennità economica al padre lavoratore dipendente che fruisca degli istituti del congedo.

I nuovi istituti del congedo obbligatorio e facoltativo sono previsti, in via sperimentale per gli anni 2013-2015, a favore del padre lavoratore dipendente, entro e non oltre il quinto mese di vita del figlio. Il congedo obbligatorio, pari ad un giorno, si configura come un diritto autonomo, indipendente dal diritto della madre all’astensione per maternità. Diversamente, la fruizione, da parte del padre, del congedo facoltativo, di uno o due giorni, anche continuativi, è condizionata alla scelta della madre lavoratrice di non fruire di altrettanti giorni del proprio congedo. Al padre, per tali giornate, è anticipata, dal datore di lavoro, un’indennità giornaliera a carico dell’INPS pari al 100% della retribuzione, fatti salvi i casi in cui sia previsto il pagamento diretto da parte dell’Istituto.
Il conguaglio nel flusso mensile UniEmens avviene valorizzando l’elemento <CausaleRecMat> di <MatACredAltre> di <MatACredito>, con le seguenti nuove causali, in relazione alle due diverse tipologie di congedo:

Causale  Significato
L060Indennità per congedo obbligatorio del padre di cui all’articolo 4, comma 24, lettera a), della legge 28 giugno 2012, n. 92
L061Indennità per congedo facoltativo del padre di cui all’articolo 4, comma 24, lettera a), della legge 28 giugno 2012, n. 92

Nell’elemento<ImportoRecMat>, invece, va indicato l’importo dell’indennità anticipata, mentre le giornate di assenza del padre nell’elemento <CodiceEvento> di <Settimana> con i nuovi valori:

Causale  Significato
MA8  Congedo obbligatorio del padre di cui all’articolo 4, comma 24, lettera a), della legge 28 giugno 2012, n. 92
MA9  Congedo facoltativo del padre di cui all’articolo 4, comma 24, lettera a), della legge 28 giugno 2012, n. 92

Nell’elemento <DifferenzeAccredito> occorre valorizzare il <CodiceEvento> MA8 o MA9 e nell’elemento <DiffAccreditoImporto> l’imponibile perso.