Gestione rateizzazioni Edilcassa Veneto



Siglati l’1/3/2021, tra la CONFARTIGIANATO IMPRESE Veneto, la CNA Veneto, la CASARTIGIANI Veneto e la FENEAL-UIL Veneto, la FILCA-CISL Veneto, la FILLEA-CGIL Veneto, gli accordi sulla gestione rateizzazioni e l’addendum sulla quota Edilcassa Veneto.


Quota Edilcassa Veneto


La quota di € 33 attualmente prevista a favore delle/dei lavoratrici/ori iscritti in Edilcassa Veneto per gli adempimenti fiscali obbligatori, viene fissata per l’anno 2020 e gli anni successivi ad € 35.


Gestione rateizzazioni in Edilcassa Veneto


Una ditta sarà considerata “regolare” in relazione a tutti i rapporti con Edilcassa Veneto dal momento in cui riconosce formalmente il debito contributivo, sigla un piano di rientro con rinuncia a successiva azione di opposizione, versa la prima rata.
Il beneficio della rateizzazione decade allorché la Ditta NON versa una rata del piano di rientro e/o una mensilità corrente.
Il versamento delle prime rate, maggiorate dei relativi Interessi di mora calcolati sulla base di quanto previsto al punto 6 della Delibera n. 2/2015 Comitato Bilateralità, andrà a coprire integralmente l’importo a debito della Gratifica Natalizia dei lavoratori.
Per la definizione delle rate vengono utilizzati i seguenti scaglioni:






































Importo

N. Rate

1.ma rateazione

2.da rateazione

0 €-3.000 € 4 RATE 1.ma rata 1.500 € 1.ma rata 1.500 €
3,001 €-5.000 € 6 RATE 1.ma rata 1.500 € 1.ma rata 1.500 €
5.001 € -10.000 € 10 RATE 1.ma rata vedi esempio A 1.ma rata esempio A
10.001 €-15.000 € 12 RATE 1.ma rata vedi esempio B 1.ma rata vedi esempio B
15.001 € – 30.000 € Max 18 RATE 1.ma rata vedi esempio C 1.ma rata vedi esempio C
Oltre 30.000 € Max 24 RATE 1.ma rata vedi esempio D 1.ma rata vedi esempio D
Casi particolari C.d.A.    


Tutte le rate saranno maggiorate dell’importo di interessi e spese.
Nel caso di imprese cessate o sospese, il debito potrà essere dilazionato secondo tabella delle rateizzazioni e comunque non oltre le 18 rate/mese; Qualora l’impresa oggetto della rateizzazione intenda riprendere l’attività, dovrà versare l’intera somma rimanente in un’unica soluzione.