Il via al Regolamento delle Assistenze erogate dalla Cassa Edile FCR


Da ottobre la Cassa Edile FCR applica il nuovo Regolamento delle Assistenze erogate ai dipendenti delle imprese iscritte industriali e cooperative che operano nel settore delle costruzioni edili ed attività affini della Provincia di Forlì – Cesena e della Provincia di Rimini.

Le assistenze verranno erogate esclusivamente ai lavoratori dipendenti di imprese iscritte in Cassa Edile FCR, con i requisiti menzionati nel Regolamento assistenze erogate da FCR.
Le domande che siano presentate prive dei requisiti necessari o oltre i limiti temporali fissati non saranno prese in considerazione. Il Comitato di Presidenza di FCR potrà deliberare negli altri casi l’accoglimento o il mancato accoglimento della domanda; potrà, inoltre, richiedere ogni integrazione documentale ritenuta opportuna.
Gli importi si intendono al lordo delle ritenute fiscali obbligatorie nei casi in cui esse sono previste. Si considerano ore utili le ore denunciate come lavorate, malattia, infortunio, CIG, permessi retribuiti, festività, ferie.
Le prestazioni a carico della Cassa edile FCR sono:
1. Premio giovani permanenza nel settore: erogazione di premio pari a 400,00 euro una tantum ai giovani lavoratori entrati per la prima volta nel settore (entro il compimento 30esimo anno di età), dopo 36 mesi consecutivi presso la stessa azienda. Minimo 1050 ore utili per anno. Domanda da presentare entro 12 mesi da maturazione.
2. Contributo figli studenti: requisito 600 ore utili da agosto a novembre dell’anno in cui si presenta la domanda per a) e b), e nei quattro mesi precedenti la domanda per c) e d). Documentazione necessaria: stato di famiglia e certificato di iscrizione (o di laurea).
a) Scuola media inferiore: Contributo erogato 130,00 euro
b) Scuola media superiore: contributo 200,00 euro
c) Laurea triennale: contributo erogato 400,00 euro (*)
d) Laurea magistrale: contributo erogato 800,00 euro (*)
(*) premio ridotto di 25,00 euro ogni punto minore di 110, poi riproporzionato su voto 100 per 550,00 euro per laurea magistrale e per 275,00 euro per laurea triennale).
Per i ripetenti o fuori corso il premio è dimezzato.
Domanda da presentare entro il 31/12 dell’anno per cui si richiede il contributo, per a) e b), ed entro 6 mesi dalla data di esame per c) e d).
3. Contributo protesi acustiche: contributo del 50% importo indicato anno edile, fino a 350,00 euro / anno edile.
4. Contributo protesi oculistiche: contributo del 50% importo indicato in fattura, fino a 150,00 euro/anno edile.
5. Contributo protesi ortopediche: contributo del 50% importo indicato in fattura, fino a 400,00 euro/anno edile.
6. Contributo protesi e cure dentarie: contributo del 50% importo indicato in fattura, fino a 400,00 euro/anno edile (requisito 600 ore lavorative utili nei 4 mesi interi la domanda). Se cure odontotecniche massimale 200,00 euro/anno edile, requisito 600 ore lavorative utili nei 4 mesi interi precedenti la domanda).
7. Contributo per centri estivi, corsi nuoto, ginnastica rieducativa e correttiva: contributo massimo 100,00 euro a figlio/anno solare, a richiesta (maggiore di 5 anni e minore di 15 anni), max 3 figli. Requisito 600 ore lavorative utili nei 4 mesi interi precedenti la domanda, presentazione stato di famiglia uso assegni familiari. Domanda entro 30.09 per centri estivi. Domanda entro 90 gg da data fattura per nuoto, ginnastica rieducativa ecc. Per ginnastica rieducativa e correttiva necessario certificato medico che attesta la necessità di tale terapia.
8. Contributo cure termali operai edili: pari a importo ticket a carico del lavoratore (Requisito 600 ore lavorative utili nei 4 mesi interi precedenti la domanda. Domanda da presentare entro 90 gg da ultimo giorno cure termali, allegando prescrizione medica, fattura del centro termale contenente data periodo e luogo e specifica del ticket).
9. Contributo spese funerarie per morte lavoratore: se non maturata alcuna erogazione APE Ordinaria, contributo 550,00 euro. Domanda da presentare entro 90 gg dalla data del decesso.
10. Contributo una tantum per ristrutturazione abitazione con ottenimento riconoscimento classe energetica A: 500,00 euro lordi una tantum (Requisito 600 ore lavorative utili nei 4 mesi interi precedenti la domanda, certificazione lavori effettuati rilasciata da Comune o idonea documentazione analoga, dichiarazione tecnico di classe energetica pre e post intervento. Domanda da presentare entro 90 gg da data fine lavori.
11. Contributo interessi su mutuo acquisto prima casa: contributo pari a tasso interesse per 5 anni fino a 5% con limite (importi lordi)
1° anno = 800,00 euro
2° anno = 640,00 euro
3° anno = 480,00 euro
4° anno = 320,00 euro
5° anno = 160,00 euro
(Requisiti: 1000 ore lavorative utili nei 12 mesi interi precedenti la data di concessione del mutuo, condizione che deve valere anche al momento di ogni successiva erogazione. Lavoratore iscritto in FCR da almeno due anni al momento della presentazione della domanda. Tali condizioni devono essere rispettate al momento di ognuno dei pagamenti. Presentazione contratto di mutuo con stipula notarile, dichiarazione da parte dell’istituto di credito che il mutuo sia stato concesso per costruzione o acquisto prima casa, certificato di costruzione rilasciato dal Comune. Domanda da presentare entro 6 mesi dalla data di stipula notarile del mutuo).
Per i punti 10 e 11 viene fissato un massimale/ budget di 16.000,00 euro in un biennio per FCR, per i punti 3, 4, 5, 6 gli importi si intendono a nucleo familiare.
Per i punti 3, 4, 5 e 6, l’integrazione è estesa ai familiari a carico, previa presentazione stato di famiglia uso assegni familiari o auto-dichiarazione sostitutiva. La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla data di fattura. La fattura va presentata in allegato alla domanda in copia, insieme alla certificazione/prescrizione medica. Vengono riconosciute integrabili le spese avvenute in Italia.