L’Enasarco sospende il versamento dei contributi relativi al 1° trimestre

In base alle disposizioni adottate dal Governo, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Enasarco ha approvato la sospensione del termine di versamento dei contributi previdenziali relativi al primo trimestre 2020, in scadenza il 20 maggio 2020.

Le aziende preponenti dovranno compilare la distinta online del 1° trimestre, entro il 20 maggio 2020, tuttavia se in possesso dei requisiti potranno scegliere se posticipare il relativo pagamento con le seguenti modalità:
– pagamento in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020;
– pagamento dilazionato in 5 rate mensili, a partire da giugno 2020, senza applicazione di sanzioni o interessi.
La distinta online sarà disponibile dal 30 aprile 2020, nell’area riservata inEnasarco.
Possono beneficiare della sospensione le imprese preponenti con domicilio fiscale, sede legale o sede operativa nel territorio italiano, purché in possesso dei seguenti requisiti:
a) per le imprese preponenti con ricavi o compensi non superiori a 50 milioni di euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto, è necessario aver subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33% nel mese di marzo 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo di imposta e nel mese di aprile 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta;
b) per le imprese preponenti con ricavi o compensi superiori a 50 milioni di euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto, è necessario aver subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 50% nel mese di marzo 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo di imposta e nel mese di aprile 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta.
I requisiti sopra indicati alle lettere a) e b) non sono richiesti per i soggetti che hanno intrapreso l’attività di impresa, di arte o professione, in data successiva al 31 marzo 2019 nonché per gli enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, che svolgono attività istituzionale di interesse generale non in regime d’impresa.
Si precisa che la sospensione riguarda solo il termine per il pagamento dei contributi, pertanto resta fermo l’obbligo di dichiarazione delle provvigioni e dei relativi contributi dovuti a favore degli agenti, mediante presentazione della distinta online dal 1° al 20 maggio 2020.