Modifica degli atti costitutivi di società start-up


Chiarimenti sulla modifica degli atti costitutivi di società start-up, costituita con atto notarile (Ministero dello sviluppo economico – Parere 24 maggio 2017, n. 193627).

Al Ministero in oggetto è stato richiesto un parere in merito alla possibilità di modificare tramite l’atto standard un atto costitutivo di società a responsabilità limitata start-up innovativa, regolarmente iscritta alla sezione speciale del registro delle imprese, redatto da notaio.
Al riguardo è stato chiarito che l’art. 4, comma 10 bis, del DL n. 3 del 2015 delega il Ministero dello sviluppo economico a predisporre i modelli standard di atto costitutivo e modificativo delle società start-up innovative. Con particolare riferimento all’atto di modifica la disciplina delegata ha ritenuto opportuno limitare la possibilità di modifica degli atti, tramite lo standard ministeriale, solo se redatti originariamente in forma diversa dall’atto pubblico.
In sostanza gli atti costitutivi pubblici di start-up possono essere modificati solo tramite atto pubblico, mentre quelli costituiti sulla base dello standard possono essere modificati con atto standard ovvero con atto pubblico.
La soluzione prescelta si fonda sul principio di specialità ed eccezionalità delle norme citate rispetto alla disciplina ordinaria della costituzione e modifica delle società di capitali come riveniente dal Codice civile, non estensibile oltre i confini dettati dal legislatore della delega.