Rinvio della decorrenza dell’incremento economico nei call center outbound

Sottoscritto un accordo, nel settore Telecomunicazioni,  per la disciplina delle collaborazioni nelle attività di vendita di beni e servizi e di recupero crediti realizzati attraverso cali center “outbound”

Ferma restando la necessità di salvaguardare la sostenibilità economica complessiva di tali attività, le parti concordano di rinviare la decorrenza della progressione economica prevista per il 1/8/2020 al 1/11/2020.
Eera stato, infatti, convenuto di rinviare la decorrenza della progressione economica prevista per il 1/4/2020 al 31/7/2020.
Inoltre,  il livello retributivo orario è il minimo tabellare del 2° livello di inquadramento del CCNL TLC tempo per tempo vigente, rapportato alle ore di effettiva prestazione (ivi incluse le sospensioni richieste dall’azienda funzionali allo svolgimento dell’attività di vendita, di recupero credito o di survey, le pause previste dalla legge, le attività preparatorie, il tempo di contatto, il tempo di chiamata e le attività di after call work).
Le parti hanno avviato il confronto per individuare in una specifica intesa, una definizione univoca in relazione sia all’ambito di applicazione e sia alle modalità di conteggio delle ore di effettiva prestazione. Ciò anche al fine di evitare fenomeni di dumping e garantire la sostenibilità economica per le aziende e i collaboratori. A tal riguardo le Parti definiranno entro il 31/10/2020 un modello di verifica delle ore di effettiva prestazione che specifichi le singole voci ritenute utili al conteggio e con riferimento ai tempi delle attività complementari ne identifichi criteri/valori in maniera predeterminata, prevedendo comunque la possibilità di definire a livello aziendale ulteriori calibrazioni entro i termini che saranno individuati a livello nazionale, in funzione della specificità delle singole attività/campagne ovvero di standard di contatto.